Le story maps nella didattica

Qualche giorno fa European Schoolnet ha organizzato un webinar insieme ad ESRI per parlare delle mappe nell’educazione, se l’avete perso vi consiglio di guardarlo su youtube (magari mettendo i sottotitoli in Italiano).

Io credo che le mappe siano molto utili per la didattica per sintetizzare e collocare nello spazio informazioni. Lo scorso anno ho avuto modo di giocare con un altro strumento molto carino creato da ESRI ovvero le story maps, uno strumento che è messo a disposizione gratuitamente da ESRI italia per le scuole. Insieme con la mia partner in crime, dai tempi dell’università, durante un corso organizzato dalla scuola di Geotecnologie di Siena abbiamo realizzato questo lavoro sul Vesuvio. La storia è rimasta in modalità bozza, ma da un idea delle potenzialità di questo strumento.

Oltre a creare le vostre story maps ne potete trovare anche di già fatte da ESRI o altri enti di ricerca. Io personalmente nella didattica a distanza ho utilizzato le story maps dell’INGV sui terremoti. A questo link trovate una raccolta utile per parlare di terremoti in Italia. Le story maps sono uno strumento molto efficace per introdurre questo argomento, perchè mostrano come i terremoti sono diffusi su tutto il territorio italiano, sono fenomeni ricorrenti e, nonostante conosciamo il rischio sismico del nostro territorio, gli eventi sismici importanti determinano diversi morti. Motivo in più Per parlarne ai futuri cittadini, sperando che svolgano un lavoro migliore del nostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *