MALIA

Con il mio solito “elegante ritardo” a luglio 2018 vi ho riassunto la mia attività per il progetto Marine litter awareness hands on actions through learning by doing (MALIA) ed il più velocemente possibile sono qui a raccontarvi del secondo anno del progetto.

La mia partecipazione in questo progetto, come coordinatrice per AIRIcerca, ha cambiato la mia percezione del problema dell’inquinamento dei mari da parte della plastica, in particolare quella monouso. Grazie al progetto abbiamo raccolto dati in 4 siti tra mar mediterraneo e oceano atlantico, ed abbiamo costatato che nonostante le diverse normative e regolamentazione, l’inquinamento da plastica è un problema comune, da affrontare globalmente.

Per questo motivo insieme agli altri partner del progetto abbiamo realizzato delle attività didattiche da realizzare in classe modo da sollevare il problema con i cittadini di domani. In particolare io ho realizzato una lezione dove i ragazzi devono creare un ipotetica roccia del futuro, che potrebbe essere molto diversa dalle rocce che vediamo attualmente dato quello che ritroviamo attualmente in mare.

A breve dovrebbero essere disponibili anche le attività in italiano, ma intanto vi consiglio di iniziare a dare un occhiata ai materiali in inglese.

Europeana DSI-4

Il 2019 è stato un anno pieno di cose e progetti, ma molto del mio tempo l’ho dedicato a lavorare per Europeana.

Ho iniziato una nuova esperienza come “ambasciatrice” per la piattaforma per la cultura digitale Europea.

Insieme a 10 docenti provenienti da tutta Italia ho lavorato per realizzare attività didattiche utilizzando materiali della piattaforma Europeana. Il nostro lavoro e la realizzazione delle attività didattiche sono on line sul blog Teaching with Europeana.

https://twitter.com/anivarGatisereT/status/1073601866460749825

Il 2019 è stato cosi pieno di cose che non ho avuto modo di parlarne sul blog, ma se volete saperne di più su come potete portare Europeana nelle vostre classi potete dare un occhiata ai due webinar che ho tenuto

Porta il #patrimonioculturale nella tua classe con @Europeanaeu! ti aspetto l’11/1/2019 alle 17:00 insieme a @DiGiorgioSara per parlare di risorse gratuite per le tue #lezioni in un #webinar in Italiano! ecco il link per collegarsi: https://t.co/b0tce0zhze pic.twitter.com/gs3xSdwGlk— Teresita (@anivarGatisereT) 17 dicembre 2018

il 7-8 giugno ho partecipato al workshop conclusivo del primo anno di progetto insieme a due delle fantastiche docenti con cui ho avuto il piacere di collaborare. Abbiamo celebrato un anno di lavoro (ed il mio compleanno) e brindato al secondo che sta per iniziare.

https://twitter.com/anivarGatisereT/status/1137334715608981505

A breve riprenderemo a lavorare attivamente per Europeana, ed il 2020 riserva tante sorprese, tra cui in MOOC su Europeana completamente in Italiano! perchè non vi iscrivete a questo link?

#FUTURAcaserta

L’estate non è solo vacanza ma anche tirare le fila di quanto portato a termine, e quindi eccomi con voi a raccontarvi un pò di cose che ho avuto il piacere di fare nello scorso anno.

Ad ottobre 2018 c’è stata la tappa casertana di FUTURA e con un pò di caparbietà sono riuscita ad esserci anche io per parlare di Scientix.

Appena tornata da uno scambio a Cipro del progetto MALIA (mi chiedo sempre se sono io che mi butto in troppe cose o alcune giornate sembrano catalizzare tutti gli eventi) mi sono catapultata nel meraviglioso borgo di San Leucio per il mio workshop. E’ sempre bello partecipare ad eventi di formazione cosi importanti, quando poi sei nella tua città e con una vista del genere, diventa tutto davvero speciale.

I partecipanti al workshop hanno avuto modo di conoscersi grazie ad un bingo speciale. Si tratta di un attività molto carina che vi consiglio assolutamente di organizzare anche con i vostri ragazzi in classe, qui trovate come realizzare le cartelle.

Insieme con i partecipanti al workshop abbiamo esplorato il portale di Scientix e tutte le possibilità che offre ai docenti STEM, incluso il portale NEXT-LAB con le lezioni in modalità IBL e i laboratori virtuali.

Devo dire che il feedback dei partecipanti è stato ottimo, e sono sicura di rivederli presto in persona o virtualmente nelle tantissime attività proposte da Scientix.

Purtroppo a causa dei miei altri impegni ho potuto partecipare a FUTURA caserta solo per un pomeriggio, ma sono davvero contenta di averne fatto parte e di aver contribuito, anche se solo in minima parte, alla scuola digitale che verrà







La percezione del rischio Tsunami nel mar Tirreno

Non ci credo neanche io ma finalmente il mio nuovo paper è on line!

Qualche anno fa, con il mio amico/collega Nicola Mari, abbiamo iniziato a studiare cosa poteva accadere in caso di una frana sottomarina su un versante del Vulcano Marsili. Da li abbiamo iniziato a chiederci quanto ne sapeva la popolazione che vive ai bordi del mar Tirreno dell rischio tsunami collegato a questo Vulcano. Abbiamo creato un questionario che è stato diffuso in Campania, Calabria e Sicilia, prevalentemente d’estate e molte volte direttamente in spiaggia.

L’analisi dei dati ha portato a delle conclusioni molto interessanti per quanto riguarda la percezione del rischio tsunami collegato alla presenza di un Vulcano. La maggior parte delle persone collega il rischio all’attività vulcanica e non alla struttura stessa del Vulcano. Risultati interessanti sono emersi anche dalle domande che chiedevano degli eventi che hanno causato tsunami nel sud Tirreno in passato.

Ma non voglio rovinarvi la sorpresa 😛 se volete leggere l’articolo potete dare un occhiata qui.

eTwinning Varsavia

Estate! finalmente riesco a ritagliarmi un pò di tempo per condividere con voi cosa è accaduto negli ultimi mesi. Mi rendo conto che è passato troppo tempo da quando ho aggiornato le mie attività sul blog, ma anche se non sono proprio news freschissime ci tengo a raccontarvi cosa ho fatto negli ultimi mesi!

Partiamo dalla mia prima esperienza con eTwinning !

Tutte le persone coinvolte nel mondo della scuola conoscono questa community, ma credo che per capire a pieno lo spirito del progetto bisogna partecipare ad un evento dove sono presenti eTwinners da tutta Europa. Lo scorso settembre ho risposto ad una call e dopo un mese ero ad un incontro per beginners a Varsavia!

Sono stati tre giorni intensi, nei quali ho compreso lo spirito di questa iniziativa, persone che amano il loro lavoro che si stimolano a vicenda per portare avanti progetti innovativi che fanno crescere le future generazioni di cittadini Europei. Detto questo, perchè non entrare in questa comunità e diventare un eTwinners? spero di mostravi presto i risultati di questo primo seminario “di contatto”.

https://twitter.com/anivarGatisereT/status/1049002092323659777