La percezione del rischio frane a Frosinone

 

Nel marzo 2013 nel comune di Frosinone è avvenuta una frana che ha coinvolto il viadotto Biondi, una strada di collegamento tra la parte alta e la parte bassa della città. La frana non ha causato perdita di vite umane, ma ha condizionato la vita delle persone che vivono nell’area, in quanto si tratta di una strada di collegamento importante, che a oggi non è stata del tutto ripristinata.

Insieme ad un mio studente dell’Unimarconi abbiamo deciso di investigare sulla percezione del rischio frane da parte della popolazione di Frosinone. Per raccogliere abbiamo utilizzato un questionario ed elaborato i dati per comprendere come la popolazione dell’area percepisce il rischio frana.

I risultati del lavoro sono stati pubblicati il 24 dicembre sulla rivista Landslide . Le persone che hanno partecipato alla campagna hanno vissuto l’esperienza di una frana nel luogo dove vivono, ma nella maggior pate dei casi, non conoscono la definizione scientifica del fenomeno. Questo dato potrebbe spiegare la bassa percezione del rischio da parte della popolazione che non crede di poter essere colpita dal rischio frana nei prossimi anni.

La percezione dei rischi naturali da parte della popolazione è molto importante per la riduzione del rischio stesso, per questo è necessario informare i cittadini riguardo la pericolosità dei fenomeni naturali presenti nel luogo dove risiedono. L’analisi della percezione del rischio è basilare per creare campagne informative, appositamente create in singole situazioni, per rispondere alle domande ed esigenze della popolazione interessata .